Lo scorso martedì 9 aprile i ragazzi delle classi seconde hanno partecipato a una lezione di antologia diversa dal solito. Presso l’ex-auditorium sono stati accompagnati dalle parole del professor Giovagnoni e dalla voce della professoressa Chieco ad approfondire il percorso sulla poesia iniziato lo scorso anno.

Già nella classe prima, infatti, i nostri ragazzi hanno avuto modo di accostarsi alla poesia tramite i versi di Pablo Neruda, del quale è stata letta e commentata la celebre Ode alla cipolla. Abbiamo così intrapreso un viaggio alla scoperta di alcuni grandi poeti che nei loro testi danno valore a realtà semplici e banali, che misteriosamente racchiudono un significato profondo.

L’odore caldo del pane che si cuoce dentro il forno.
La biancheria distesa nel prato.
I fiori nei bicchieri.
L’azzurro del cielo sereno.
Le bucce d’oro degli aranci sul selciato.

Questi versi di Corrado Govoni, antologizzati nella dispensa dei ragazzi, sembrano un elenco, ma sono poesia. Cosa nascondono, dunque, dietro la loro apparenza feriale?

Il professor Giovagnoni ha aperto la lezione proponendoci un’immagine a questo riguardo significativa: una natura morta di Morandi.

Non troviamo nulla di eclatante in questa sequenza di bottiglie, e nemmeno nelle altre opere dell’artista, popolate da oggetti quotidiani, persino ricoperti di polvere. Eppure il silenzio di questi oggetti ci interpella.

Spesso le cose se ne stanno zitte, scrive il professor Giovagnoni nella sua canzone.

Nel loro stare, tuttavia, “le cose” rinvengono ricordi e le loro immagini, nella nostra memoria, prendono la forma di una promessa di eternità.

Intanto le cose continuano a stare
a rinvenire ricordi a risvegliare i “Chi sei?”
Sotto la polvere di una superficie
Dichiara da sempre “Non ti lascerò mai”.
Nella memoria le immagini chiare
Di carezze e promesse di eternità
Di padri e di madri ai figli e alle figlie
Quell’abbraccio struggente adesso dove sarà.

Un oggetto donato, un regalo fatto a una persona amata, nasconde dentro la sua superficie polverosa un messaggio prezioso: “non ti lascerò mai”.

Il poeta, il pittore e, più in generale, l’artista si propone di custodire e celebrare, nella propria opera, tutte quelle piccole cose che altrimenti andrebbero perse per strada, alla stregua di bottoni smarriti.

Il nostro percorso si è concluso con una canzone di Fabi, Silvestri e Gazzè, che puntualmente risponde al nostro più urgente desiderio, quello di non lasciare indietro niente, di non perdere nulla di ciò che viviamo nelle nostre giornate. Il Dio delle piccole cose si chiude proprio su questa grande domanda.

Di Sara ricordi soltanto il vestito bianco e trasparente, ma hai perso per strada il suo sorriso.

Abbiamo bisogno di Qualcuno che raccolga tutto ciò che la nostra fragilità non è stata in grado di mettere in salvo.

I gesti invisibili come bottoni smarriti.
I silenzi mai diventati parole.
I passi di danza che aveva sbagliato.
I cognomi dei suoi compagni di scuola.
I romanzi che non abbiamo finito.
Le chiavi e gli orecchini.

Desideriamo che tutto ci venga restituito.

Il Dio delle piccole cose aspetta la fine del cammino
Con un sacco sgualcito dal tempo di un piccolo inchino
Chissà se ci ridà indietro le vite che abbiamo in sospeso
Io credo sia questo l’inferno e il paradiso.

La Pasqua, che ci attende fra pochi giorni, conferma la nostra speranza: niente è vano, tutto deve essere celebrato, persino i petali di una cipolla, perché nulla andrà perduto.

La Resurrezione del Signore è la vittoria che mette in salvo il mondo.

Prof. Fumagalli

Scuola San Carlo Borromeo

La scuola San Carlo si ispira ai principi costituzionali della Repubblica Italiana e si inserisce nella tradizione educativa della Chiesa Cattolica, fondata sulla certezza che Cristo è il senso della vita e della storia e, di conseguenza, anche dell’esperienza educativa.

I nostri recapiti

Via Trento 3, 22044 Inverigo (Co)

031 609156 - 031 3591574

segreteria@scuolasancarlo.it

Dove siamo

Scuola San Carlo Borromeo. IN VERE VICUS coop. soc. P. IVA e Cod. Fisc. 01816340135
Informativa Cookie | Informativa Privacy