Commenti e sensazioni a caldo di alcune alunne di 4B dopo la visita al Teatro Sociale di Como per lo spettacolo “Rigoletto” di Giuseppe Verdi

Lunedì 16 febbraio le classi quarte della scuola primaria San Carlo Borromeo di Inverigo si sono recate al Teatro Sociale di Como per assistere allo spettacolo “Rigoletto”. Noi bambini abbiamo trascorso una mattinata diversa insieme, circondati dalla musica e dall’arte trasmessa dagli attori. È stato divertente vedere un gruppo di ragazzi e ragazze che, interpretando un’opera di Verdi, hanno deciso di raccontarci una storia così avvincente ed emozionante. Questa gita rimarrà impressa per sempre nel nostro cuore!
Agnese Bellani

Quando sono entrata nel teatro il sentimento che ha pervaso il mio cuore è stato un immenso stupore. Sul palco c’era un armadio con sopra un manichino costruito di legno e tutt’intorno a noi c’erano poltrone rosse e decorazioni d’oro. L’atmosfera che si respirava nella sala era regale e importante. Poco dopo esserci seduti, all’improvviso, si sono spente le luci e alcuni attori dall’aspetto misterioso, muniti di lampade e mantelli, si sono avvicinati a noi. In quel momento ho capito che lo spettacolo stava per iniziare… che emozione!
Caterina Corti

Penso di non aver mai visto un luogo così grande e accogliente. Entrando nella sala del Teatro Sociale di Como si possono notare file e file di poltroncine rosse, poste una accanto all’altra. Sulle pareti si stagliano numerosi balconcini destinati agli spettatori e parecchie decorazioni per rendere ancora più sontuoso il teatro. L’atmosfera, così calorosa e accattivante, ci ha aiutato a gustarci appieno lo spettacolo e ha reso la mattinata trascorsa insieme ai compagni e alle maestre indimenticabile!
Giuditta Maccarani

Che emozione la prima volta a teatro! Il mio stupore era alle stelle e quando sono entrati gli attori di sorpresa alle mie spalle il cuore batteva fortissimo. Tutto era magnifico: la musica, i personaggi, i vestiti… ma la cosa che più mi ha colpito è stata la capacità di coinvolgere noi alunni nello spettacolo. È stata un’esperienza molto bella che conferma ciò che già pensavo: si possono imparare cose interessanti anche al di fuori della scuola!
Carolina Redaelli