Il 22 e il 23 ottobre Firenze, culla del Rinascimento italiano, accoglie noi ragazzi di seconda media con una splendida giornata di sole e un cielo terso.

Per due giorni siamo ospiti di questa splendida città unica al mondo, dal fascino elegante e dalla bellezza signorile.
Abbiamo così l’occasione privilegiata di ammirare dal vivo ciò che abbiamo inizialmente osservato in classe: opere di artisti geniali che qui hanno vissuto e lavorato e che, “costruendo oltre le stelle”, hanno regalato all’umanità bellezze eterne.

Ci troviamo in un museo a cielo aperto: in ogni piazza, via, chiesa o palazzo del centro storico c’è un tesoro da scoprire e ammirare. L’elenco è infinito: gli affreschi di Masaccio e Masolino all’interno della Capella Brancacci, la mirabolante cupola di Santa Maria del Fiore del Brunelleschi, il campanile e il crocifisso di Giotto, il battistero di San Giovanni con le sue porte bronzee, Il Museo dell’Opera del Duomo, il complesso delle Cappelle Medicee e la Galleria dell’Accademia, dove è custodito il David di Michelangelo, simbolo di Firenze nel mondo.

Sono capolavori che incarnano gli ideali del Rinascimento e che fondono alla perfezione la tradizione classica con le ardite innovazioni artistiche del XV e del XVI secolo.

Davanti a tutta questa bellezza non si può che rimanere estasiati e godere della preziosa compagnia degli amici di scuola e della sicura guida dei nostri professori.

Tommaso Scesi 2A